15 aprile 2016

#2 TAPPA Blogtour “Dylan Magon” - Nightwalkers I figli del tramonto di Davide Roma



Buon pomeriggio a tutti, Fiorellini! È da un po' che non scrivo ma non potevo di certo perdermi l'evento di cui oggi vi voglio parlare. Ebbene, oggi ho il piacere di ospitare su Beira's Heart, la seconda tappa del primo blogtour Musical-Letterario che sia mai stato organizzato in Italia. Un evento molto particolare che mischierà i nostri dolci amori di carta – o digitali, a seconda delle preferenze – con la musica. Molti sono i blogger che sostengono questo evento particolare, nato con l'intento di mettere in luce un nuovo talento della musica e molti gli autori che hanno messo a disposizione il loro talento letterario per far scorgere a tutti noi, quanto 'musicale' possa essere la lettura. Perché si sa, la musica è ispirazione, passione, spesso VITA.



Quanto hanno in comune la letteratura e la musica? È la domanda da cui voglio partire per introdurvi l'autore che oggi avrò l'immenso piacere di ospitare: Davide Roma. L'autore ci parlerà della sua serie “Il bacio di Jude” e ci svelerà dei piccoli aneddoti che fino ad oggi erano rimasti nascosti. Curiosi?




L’aurora boreale è un fenomeno comune in Alaska, ma non in pieno giorno. Un evento straordinario, che per qualcuno è un indizio della presenza di Jude Westwick. La sua vita da adolescente ribelle nella cittadina di Twindale, Massachusetts, ora non è che un ricordo. Dopo aver scoperto la sua natura non totalmente umana e aver appreso di essere la reincarnazione di un demone, Jude ha dovuto lasciarsi alle spalle la scuola, gli amici, Amber, a cui lo lega un vincolo speciale, e Emily, l’amore della sua vita. Connor, l’uomo che gli ha fatto da padre, lo ha convinto che l’unico modo per sfuggire alla setta al servizio del Male, sia isolarsi e portare avanti l’addestramento che gli consentirà di padroneggiare i suoi straordinari poteri. Ma Connor è un traditore, e il suo vero scopo è trascinare il ragazzo nell’oscurità. Per questo, lasciata l’Alaska, è a Manhattan, dove il vizio si annida e il Male alberga da sempre, che Jude dovrà concludere la sua formazione. “Fa’ ciò che vuoi sarà l’unica legge”: una tentazione non da poco per un ragazzo di neanche vent’anni. Ma qualcosa della sua vecchia vita continua a esercitare un richiamo che lui non può ignorare. Qualcuno che non ha mai dimenticato lo sta aspettando. E per Jude è arrivato il momento di scegliere.

Beira says...

In occasione di questa seconda tappa, oggi vi parlerò di un libro letto proprio in questi giorni, secondo di una trilogia. Nightwalkers – I figli del tramonto di Davide Roma è il secondo romanzo della serie “Il bacio di Jude”. L'autore in questo secondo episodio della sua serie, ci accenna a parti del primo libro e ci introduce al tempo stesso in questa sua nuova creatura. Ciò che ci troviamo davanti, durante questa lettura, è un libro a parer mio 'sofferto' da parte dell'autore e fatto di molte ricerche. Dopo aver provocato un grave danno in Alaska, luogo in cui il protagonista, insieme a Connor, doveva completare il suo addestramento, Jude si trova nuovamente costretto a spostarsi.

Il lato traditore di Connor si manifesta in questa parte del libro con la scelta della nuova destinazione del protagonista: Manhattan, una città dove il male è sempre presente. Sarà proprio in questa città che il nostro protagonista si troverà ad affrontare la sua nuova realtà. Il demone che ospita dentro di sé è sempre più forte e la città che ospita il ragazzo non aiuta sicuramente a tenersi lontano dai guai. Riuscirà Jude a rimanere se stesso? Il linguaggio utilizzato nel libro è semplice, scorrevole e coinvolgente. L'autore narra chiaramente le vicende che sembrano correre e correre. Il lettore non può fare a meno di divorare quelle pagine che lo separano dalla fine perché VUOLE SAPERE. Un romanzo assolutamente consigliato.

 Fa’ ciò che vuoi sarà l’unica legge



Come è nata la tua passione per la scrittura?

A sedici anni suonavo la chitarra nella classica band liceale. Sognavamo di diventare i nuovi Nirvana… ma i risultati non erano granchè. Poi, però, accadde qualcosa di imprevisto: la parte musicale delle canzoni lasciava perplesso il pubblico mentre i testi (di cui ero il principale autore) piacevano molto, e allora ho cominciato: testi di canzoni, poesie e poi racconti. E ora due romanzi all’attivo e un terzo in arrivo.

E’ presente nel tuo romanzo un aspetto particolarmente legato alla musica o da esso ispirato?

Diversi aspetti. Innanzitutto ho il vezzo di inserire svariate citazioni musicali: i lettori si divertono molto a scovarle. Poi utilizzo le rockstar come fonti di ispirazione per i personaggi. Per il protagonista, Jude, mi sono ispirato in parte a David Bowie, per Amber alla cantante dei Garbage Shirley Manson e così via.

Quanto è importante per te la musica nella fase di scrittura delle tue storie?

Fondamentale. La musica è il carburante delle fantasie. Ho sempre bisogno di un sottofondo musicale quando scrivo (di solito i notturni di Chopin).

Ci sono canzoni che possono essere considerate la colonna sonora del tuo romanzo?

Come accennavo prima, i riferimenti musicali sono innumerevoli. Al punto che alcuni lettori si sono divertiti a creare delle playlist con le canzoni citate in “Nightwalkers”. Citerei, ad esempio, la canzone dei Depeche Mode “Personal Jesus”. In una scena Jude e Amber la ascoltano alla radio. Jude fa una riflessione sul testo: vorrebbe smettere di essere il “Gesù Oscuro” di tanti (la sua natura lo condanna alle tenebre) per diventare solo il “Gesù Personale” di Amber: avere lei come fulcro, come punto cardinale con cui orientarsi.

Qual è la tua canzone preferita e perché ti senti particolarmente legato?

“Enjoy the silence” dei Depeche Mode perché è bellissima, una delle migliori mai concepite.

Come definiresti il tuo rapporto con la musica? Hai mai avuto esperienze dirette, ad esempio imparando a suonare uno strumento?

Direi simbiotico. A volte le cuffie dell’iPod mi sembrano delle appendici delle mie orecchie perché ascolto sempre qualcosa nel corso della giornata. Ho suonato la chitarra in qualche band, ma sempre a livello amatoriale. Possiedo una gigantesca collezione di dischi in vinile.

Perché hai deciso di sostenere Dylan Magon e partecipare a questo blogtour?

Semplice: Dylan spacca! Sono rimasto colpito dalla sua voce particolare e versatile. In un mondo di cloni Dylan può rappresentare qualcosa di originale.

Cosa ti piace della canzone o del video di Atomi e Molecole?

Quando un pezzo ti fa immediatamente venire voglia di ascoltarlo in loop ancora e ancora, cos’altro aggiungere? Al primo ascolto capirete cosa intendo.

Vuoi dire qualcosa a Dylan e/o ai nostri lettori? 

A Dylan consiglierei di non farsi influenzare dall’effimero successo di personaggi costruiti a tavolino che durano pochi mesi o addirittura poche settimane, ma di concentrarsi sulle sue canzoni come uno scrittore sulle storie che vuole raccontare: saranno loro a farsi strada nel cuore del pubblico perché alla fine ciò che conta di più è sempre quello: sfornare grandi pezzi. Ai lettori dico questo. Viviamo in un paese gerontocratico, dove per noi delle nuove generazioni diventa sempre più difficile trovare spazio. Le case discografiche e le case editrici investono poco o niente, e preferiscono puntare sui “soliti noti”. Supportare i giovani artisti meritevoli come Dylan è un modo per rifiutare questa tendenza e pompare un po’ di aria fresca!


REGOLAMENTO 

Per partecipare all'estrazione basterà acquistare il singolo "Atomi e Molecole" su iTunes compilare il form sottostante in tutti i suoi campi. Punti extra verranno assegnati a chi commenterà le varie tappe e chi condividerà l'evento sui propri social. Tutti coloro che diventeranno fan di Dylan su Twitter ed Instagram riceveranno un video ringraziamento personalizzato!

*Chi non usa iTunes, può acquistare da qualsiasi altra piattaforma digitale. Faranno fede la ricevuta d'acquisto o lo screen-shot della stessa, inviata all'indirizzo mail dylanmagonblogtour@libero.it 

*Chi non usa iTunes, può acquistare da qualsiasi altra piattaforma digitale. Faranno fede la ricevuta d'acquisto o lo screen-shot della stessa, inviata all'indirizzo mail dylanmagonblogtour@libero.it L'acquisto del singolo atomi e molecole è condizione essenziale per partecipare all'estrazione dei premi.


a Rafflecopter giveaway

1° PREMIO

WEEK-END per due persone presso l'Agriresort LE PORCINE sul lago di Bolsena (http://www.agriresortleporcine.it/) + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

2 ° PREMIO

Partecipazione al BackStage del prossimo video per due persone + 2 T-Shirt dell'evento + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

3° PREMIO

Buono Amazon da 25 Euro + T-shirt dell'evento + il nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon.

4° PREMIO

Buono Amazon da 25 Euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e cartolina autografata da Dylan Magon.

5° PREMIO

Buono Amazon da 15euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e cartolina autografata da Dylan Magon

6° PREMIO


+ cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento

15° PREMIO

IL GRAFFIO DEL VENTO (eBook) di Mayra Scott MJ Heron

16° PREMIO

IL CAMMEO DI OSSIDIANA (eBook) di Virginia de Winter

17° PREMIO

Buono amazon da 10 euro + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e card autografata da Dylan Magon.

18° - 19° PREMIO

la T-Shirt dell'evento + nuovo singolo il giorno dell'uscita + segnalibro dell'evento e card autografata da Dylan Magon.

DAL 20° AL 35° PREMIO

la Tazza dell'evento + cartolina autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento.

DAL 36° AL 40° PREMIO

Il nuovo singolo di Dylan il giorno dell'uscita.

DAL 41° AL 50° PREMIO

Card Autografata da Dylan Magon e segnalibro dell'evento.

GADGETS


IN BOCCA AL LUPO!


La grafica dell’evento è stata realizzata da: Catnip Design - Web Design & Digital Art | Pagina Facebook

11 commenti :

  1. Adoro trovare riferimenti musicali all'interno dei libri!

    RispondiElimina
  2. Grazie per l'opportunita', blog fighissimo!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  3. Che dire..con questo primo libro partiamo bene...molto interessante :-)

    RispondiElimina
  4. Mi avete incuriosita...vedrò di leggere questo libro :)

    RispondiElimina
  5. Trovare dei riferimenti musicali nei romanzi è una cosa che amo particolarmente perché è un modo per immedesimarsi ancora di più nei racconti!
    Sono totalmente d'accordo con l'autore: è estremamente importante supportare gli artisti emergenti del nostro paese!
    Questo blog tour è una figata pazzesca e sono molto felice di seguirlo!
    Attendo trepidante la prossima tappa.
    Go dylan, go!

    RispondiElimina
  6. molto bella questa intervista! grazie ;)

    RispondiElimina
  7. la curiosità che un autore può far sorgere è direttamente proporzionale all'amore che ci mette nello scrivere.... e, francamente, dopo questa intervista sono molto curiosa!

    RispondiElimina
  8. Quando uscì questo volume mi incuriosì moltissimo per la cover bellissima, purtroppo non avendo iniziato la serie l'ho un po' snobbato, ma è una di quelle serie che prima o poi recupererò sicuramente!

    RispondiElimina
  9. molto bella questa intervista, mi ha invogliato a saperne di più sul libro!

    RispondiElimina
  10. Mi ha incuriosito moltissimo questa intervista e ora mi segno subito il romanzo in wishlist, mi piace molto quando l'autore inserisce nella storia le citazioni di brani che gli sono piaciuti particolarmente!!!!

    RispondiElimina
  11. Wow che intervista! Non ho avuto il piacere di leggere i libri di Davide Roma, ma confesso che dopo questa intervista mi è sicuramente salita la curiosità!

    RispondiElimina

Copyright © 2014 Beira's Heart | Designed by chiaraleoni[dot]com